POV: Point Of View

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Post
    • #24336
      Bobpezzadoo
      Partecipante

      Esatto, punti di vista, ma non nel senso di opinioni, mi spiego meglio.

      Ieri sono andato a fare un giro in moto

      https://goo.gl/maps/Bhh4AozEbnPAaf2t6

      al mio ritorno ho fatto un post su un gruppo e quello del nostro motoclub scrivendo questo (copio/incollo)

      Oggi giretto in moto, 100croci, montevaccà, bardi, santa donna, bratello.
      100croci indecente, 2km di asfalto grattato con terra e sassi, uno sterrato, montevaccà buono, la ponte ceno bardi, molto migliorata, santa donna non male e per ultimo il bratello che è molto bello dal versante parmigiano mentre dal versante toscano ci sono punti rotti e il momento di ricci e foglie di castagno è alle porte.

      Lungo la strada esattamente tra Ponteceno e Bardi si entra in una valle strana con formazioni rocciose nere, passando con la fretta di rientrare ho visto un cartello con scritto “Ansa dei graniti”,

      Rientrato a casa mi è rimasta la curiosità di questo posto, così, visto il poco lavoro tipicamente di questa stagione, scappo per vedere questo posto, queste le mie considerazioni sulla stessa strada del giorno prima:
      100 croci indecente, montevaccà “insomma”, bello il disegno ma il manto stradale è pieno di avvallamenti, idem la ponteceno Bardi e faticoso il Bratello.

      Cos’è cambiato in 24 ore?

      Solamente la moto, il primo giorno dove la strada non era male avevo la Norden 901 e il secondo giorno dove ho preso insaccate e colpi alla schiena la 701 supermoto.

      Nonostante quest’ultima sia un giocattolo per bambini cresciuti troppo, per fare un giro così, dedicato all’esplorazione, non c’è gara con la più comoda sorellona che assorbe qualsiasi asperità permette una guida divertente e appagante con minor sforzo fisico.

      Tutto questo per dire occhio a chi vi consiglia una strada perchè una moto invece di un’altra fanno una grossa differenza a sensazioni di guida.

      Saluti

      P.S.: La strada dell’Ansa dei graniti era 100 metri asfaltata e il resto sterrata con rocce importanti, niente di impossibile, però il rischio di lasciare una delle due gomme da motard su qualche spuntone mi ha fatto desistere, ci tornerò al più presto.

    • #24337
      Mastic
      Amministratore del forum

      E lo trovo un post molto intelligente e arguto. Che reazioni hai avuto?

      • #24342
        Bobpezzadoo
        Partecipante

        mah, con la norden la combo sospensioni con più escursione e ruota da 21 hanno fatto sembrare piacevole un manto stradale che con il motard rigido e reattivo non lo è proprio.

        Diciamo che io faccio da sempre il tifo per il monocilindrico, però un erogazione piena con una bella schiena dei 900cc, una sella (per i miei standard) principesca, quella confidenza che da l’anteriore anche entrando in una conca dove non batte il sole e umida e soprattutto manubrio basso (troppo per la guida in piedi in off road) e serbatoio da 19 litri davanti alle punte dei piedi, la fa non solo non sfigurare ma appena ci togliamo da un passo liscio come un biliardo, si fa preferire alla “bicicletta indemoniata”.

        E devi pensare che il mio modello 2022 non è nemmeno un lontano parente dei vecchi 570smr, l’elettronica qui non lavora per tenere a bada la potenza ma per renderla più docile, infatti in mappa 1 la moto ha un’erogazione che può sembrare un mono “turistico” molto trattabile, nei limiti di un motore con 700cc di cilindrata e 74cv dichiarati. Un tempo per avere questa potenza dovevi avere un pronto gara con manutenzione ad ore.

        in un grafico a torta queste due moto coprono quasi tutti gli utilizzi che mi interessano, ma quello che copre la 901 è considerevolmente superiore all’utilizzo della più piccola.

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.