Guardia il paese dipinto

Home Forum Motoskills – Forum Motoskills – Quelli che viaggiano Guardia il paese dipinto

  • Questo topic ha 13 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 mese fa da Mastic.
Visualizzazione 4 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #19089
      Mirco Marzotto
      Partecipante

      Calliano, Folgaria, Serrada, nomi conosciutissimi ai motociclisti locali e non, basta solo levare un attimo il gas, fare una piccola deviazione e ci si trova davanti questo spettacolo … buona visione!

    • #19090
      zio franco
      Partecipante

      Per vedere dov’era mi sono reso conto solo adesso che il Lago di Garda è diviso tra 3 regioni,Lombardia Veneto e la punta di Riva in Trentino

      Guardia è in Trentino per poco,dipinto sembra per diverse manifestazioni di street art che si sono svolte per tradizione
      Vicino c’è la cascata dell’Hoffentol da vedere ghiacciata 😉

    • #19092
      Mirco Marzotto
      Partecipante

      Esatto per vedere la cascata c’è una stradina che parte dal paese, però a onor del vero non mi pare che lo spettacolo meriti la scampagnata (per chi non è amante del genere)

    • #19097
      MT
      Partecipante

      Franco candidati come presidente di regione, una qualsiasi, visto che hai scoperto i confini del garda
      Uno dei candidati, fortunatamente non eletto, diceva che l emilia romagna confina anche con il trentino/aa

      • #19098
        zio franco
        Partecipante

        Tu scherzi ma la politica mi ha sempre affascinato,proprio come mestiere fatto con passione,non dai ripescati dalla piena

        Poi le regioni del Nord est non le conosco amando il mare del sud,e la scoperta grazie a voi è sempre interessante

        Sono andato in Friuli solo per vedere il Redipuglia,ossario della Grande Guerra perchè ricordavo mio padre che commosso raccontava di aver trovato questa

        Sono andato sul passo del Rombo ed ho scoperto come è stato realizzato,da allora non lo posso dimenticare

        Per non parlare delle 5 Sequoie in Alto Adige,incredibile

        Mi piacciono quelli diversi,posti,persone,comunità

        • #19100
          cyrano
          Partecipante

          … se lo trovi c’è questo bel documentario che parla proprio del Passo del Rombo

          https://trentofestival.it/archivio/2018/timmelsjoch-wenn-grenzen-verbinden/

          Sempre Vostro

          Cyrano

        • #19101
          Mastic
          Amministratore del forum

          Promette bene il documentario, Cyrano. C’è modo di vederlo?

          Ah, @zio-franco, la politica fatta per passione e senso civico. Fra un po’ apro un’altra discussione mi sa. Perché mi sto occupando molto di Codice della Strada in questo periodo.

        • #19102
          cyrano
          Partecipante

          … io l’ho visto qualche settimana fa quasi per caso a casa di un amico che lavora per una casa produttrice … sti “fortunelli” hanno un portale streaming in cui si può scegliere qualsiasi film all’interno dei loro canali di distribuzione (compresi quelli in procinto di uscire), sono sicuro che il canale bilingue rai sudtirol l’abbia messo in programmazione più volte e credo si possa comprare il DVD su amazon

        • #19103
          zio franco
          Partecipante

          Sono stato al museo sul passo,racconta la costruzione in soli 4 anni lavorando solo d’estate essendo a 2500 metri
          E come erano contenti perchè si mangiava bene…e perchè era importante per l’interscambio con l’Austria
          I muri si abbattevano invece di costruirli,ed eravamo noi dalla parte sfortunata

          Mi dispiace per il topico di Mirco ma approfitto a beneficio di tutti

        • #19104
          zio franco
          Partecipante

        • #19105
          zio franco
          Partecipante

          Tutto a mano

        • #19106
          zio franco
          Partecipante

          L’antichissimo sentiero che conduceva al valico era uno dei tanti sentieri che in Tirolo permettevano rapporti commerciali di vicinato e rivestivano grande rilevanza sociale, oltre che culturale, politica e religiosa. Il Passo del Rombo costituiva il collegamento più diretto tra l’alta valle dell’Inn e Merano, antico capoluogo della regione e sede di Castel Tirolo, ed è quindi da molto tempo la via di comunicazione più importante della zona. Quando esistevano pochissime vie di comunicazione percorribili, i viandanti, i portatori di gerle e chi trasportava merci con cavalli o animali da soma preferiva scegliere la via più rapida, che non necessariamente quella più comoda. Nel Medioevo e all’inizio dell’età moderna, soprattutto dalla fine del XIII all’inizio del XV secolo, il commercio attraverso il Passo del Rombo fu molto fiorente. I famosi portatori di gerle della Valle di Ötz erano in grado di trasportare 100 chili a viaggio, guadagnandosi di che vivere dallo scambio di lino, bestiame, speck e strutto con vino, distillati e aceto. Questa fu una palestra per il moderno alpinismo. Non sorprende che una delle sue culle sia stata proprio la Valle di Ötz.

          Fu iniziata la costruzione per una migliore viabilità dal mascellone,poi subito fermata per accordi con baffino
          Ricominciato il progetto nel ’55 per opera di “visionari” altoatesini il progetto ebbe molti arresti fino a completarlo in 17 mesi utili nel magico ’68

        • #19107
          Mastic
          Amministratore del forum

          A me sembra tutto molto bello. Affascinante. Ricco di contenuti. E posso spezzare la discussione e crearne un’altra dedicata alla storia del Passo Rombo 🙂

    • #19099
      MT
      Partecipante

      Posti strani ne abbiamo da stancarci, forse troppi quindi anche difficili da pubblicizzare.
      Dalle strade incassate nella roccia tipo Viamala bg o galleria del Furlo, passo San boldo tv? bl? con tornanti in galleria e rettilinei al sole, il crinale e valli tra i Mandrioli fc e lAlpe della luna rn, le gole tra Furlo pu e Scheggia e pascelupo an, le piane di Castelluccio , Campo imperatore, Cinquemiglia che sembra la bonifica ferrarese ma anziche essere a – 2 slm e a 1500 slm o giù di lì, le citta costruite su isole Venezia, Chioggia ,Comacchio,
      Intanto il caro Marzotto ci fa conoscere quelli dalle sue parti

Visualizzazione 4 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Vai alla barra degli strumenti