Quando il grande fratello non vede bene

Home Forum Motoskills – Forum Motoskills – Parliamo d’altro? Quando il grande fratello non vede bene

  • Questo topic ha 8 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 mese fa da Mastic.
Visualizzazione 7 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #20274
      Mastic
      Amministratore del forum

      Apro Motoskills e mi ritrovo una pubblicità in giapponese. Non ci faccio troppo caso e vado oltre.
      Dopo un po’ ancora una pubblicità in giapponese. Inizio a incuriosirmi. Apro altre pagine del sito, ed è tutto giapponese. Apro un altro sito e… ancora una pubblicità in giapponese.

      Ora, l’algoritmo di Google, che gestisce le pubblicità, di solito non sbaglia. Ma cosa lo ha convinto che a me interessino i manga scritti in giapponese?

      Ci ho pensato un po’, e mi è venuto in mente che… la mia prima figlia si sta laureando in lingue orientali!

      Già, ma io che c’entro???

      C’entro perché uso il suo account Amazon, quindi Google ha confuso il mio computer con il suo e… pensa che io passi il tempo a leggere quegli strani segnetti nipponici!

      Lo scrivo qui perché il tema dell’invasività di certi servizi nella nostra vita privata e la capacità di raccogliere dati su di noi mi affascina da sempre. E perché a Google, tutto sommato, chi ha detto che mi loggo su Amazon (società diversa) con il profilo di mia figlia???

    • #20275
      MT
      Partecipante

      Ti va bene che Gavino non riesce a digitare con gli zoccoli, ma se trova una tastiera idonea ti arrivano le promozioni del fieno e della biada

    • #20285
      puecherenrico
      Partecipante

      Chissà cosa avrai cercato su Google 😛

    • #20286
      puecherenrico
      Partecipante

      Comunque… seriamente… tutti quei consensi che digitiamo per entrare in ogni sito, si aggiungono al tracciamento delle ricerche e, siamo fregati.
      Perché, a volte ci stuzzicano con cose che non sapevamo esistere.
      Io poi, che cerco a 360º son fregato a priori 🤣

    • #20500
      Dolfy
      Partecipante

      Cercavo un bio trituratore usato per smaltire il potato del giardino riducendolo ad humus ed ora sono sommerso da mietitrebbia di ultima generazione, motocoltivatori e blogger di contadini!
      Aiuto!!

      Vabbe’ comprerò un Fiat allis da 45 cv!!

      lamps

      il Dolfy

    • #20516
      lukethebike
      Moderatore

      …in effetti…

      sto ristrutturando il bagno e ho preso su amazon questo:

      mo mi arrivano questi pop-up:

      ecchecc..

    • #20517
      lukethebike
      Moderatore

      Ovviamente scherzo.

      Ma il tema che @mastic ha sollevato, è alquanto… non so come dire… serio.

      L’ avvento del GDPR ha scatenato nelle Aziende, compreso quella nella quale lavoro, un terremoto di revisioni dei dati Clienti con una attenzione pazzesca…

      Però su internet, ho come l’impressione che la regole GDPR siano bellamente scavalcate o fuorvianti.
      Tanto noi ci beviamo tutto, salvo poi far scrivere all’Avvocato se mi arriva un SMS che mi ricorda il tagliando annuale…

      Mah.

      Sto provando a sensibilizzare i miei figli che sono della generazione digitale, specialmente il secondo che un Millenial del 2005…

      Attenzione. Non sto dicendo che è MALE tutto. Riconosco che molte volte è utile che il mio PC o il telefono, “ricordi” i miei interessi e le ricerche.

      E che poi finito l’interesse non ancora capisco come farli smettere…
      Certe volte cancellare al cronologia con tutti i cookies sembra non bastare.

      Mi mandassero un biscotto al cioccolato per ogni cookies che si memorizzano.

    • #20519
      Mastic
      Amministratore del forum

      @lukethebike, oltre alle aziende private, c’è il problema dello Stato, che non sa gestire i nostri dati.
      Due giorni fa ad esempio, Il Sole 24 Ore se n’è uscito con questo articolo, ritirando su l’attenzione su una cosa ben nota: “Spid e codice fiscale: basta questo per avere in mano l’anagrafe degli italiani. Si entra nei servizi online dei Comuni che hanno il servizio – Milano è uno di questi- e si accede a stati di famiglia, atti di nascita, certificati di residenza di chicchessia. Tutto regolare, va subito detto. Ma questo non elimina gli interrogativi“.

      Ecco, mi pare un problemino questo. E lo dico da giornalista. Perché, sebbene io mi occupi di moto e mica di temi veramente importanti, negli anni ho sviluppato una certa abilità nelle ricerche online. E non vi rendere conto quante cose si possono trovare su una persona, partendo da pochi dati a disposizione. Anche perché seminiamo (ovviamente me compreso) tantissime tracce. Che poi restano a vita. A vita.

Visualizzazione 7 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Vai alla barra degli strumenti