Eicma….

Visualizzazione 5 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #22147
      sec
      Partecipante

      Su Eicma c’è un articolo in home. Aprilo tu il thread e io ci scrivo, OK? 😛
      Comunque la CF Moto è molto molto bella. A forza di prendere in giro i cinesi non ci si è accorti che loro sono cresciuti e tanto. L’Eicma era il salone dei cinesi, per molti versi. E lo sarà sempre di più.

      Eccotelo qua.
      Si’ l’ ho letto l’ articolo in home, ma sei stato taccagno :P.
      Hai ragione, si e’ “cinesizzato” il mondo-moto: tanta roba “normale” nelle cilindrate medie, il prodotto ultrasofisticato sembra aver perso mordente. Io la desideravo da anni una virata cosi’… riportare la moto stradale all’ uso ….stradale. Sembra un’ involuzione ma per me sembra una rivoluzione perche’ tante moto erano assolutamente ridicole. Roba puramente da bar.
      Certo… la MV col motore della TRK forse fa un po’ storcere il naso, anche se quelle Lucky Explorer o come diavolo si chiamano non sono affatto male. Modaiole, fin troppo… ma un bel look, “retro'” ma senza strafare. Direi che la Tenere’ continua ad avere piu senso (e probabilmente andra’ meglio)… ma il blasone e’ blasone.
      I cinesi fanno paura davvero. Quella CF moto sembra davvero disegnata bene. E’ un prototipo, ok, resta da vedere la versione definitiva. Ma e’ una dannatissima “mossa forte”, per parlarne in termini scacchistici. Voglio proprio vedere in che modo reagiranno le case “storiche”. I giapponesi, di fatto, il downsizing gia’ lo fanno da anni. Gli europei no… ma mi sa che a ‘sto giro sono obbligati ad adeguarsi, pena restare senza clienti o limitarsi a modelli da collezionisti prodotti in 50 esemplari.
      Quando hai di fronte un roba tutta in carbonio con freni brembo/tubi in treccia, sospensioni Ohlins, cerchi da leccarsi i baffi, design serio e prezzo relativamente contenuto…
      …. accidenti che mal di testa! Anche perche’ i modelli “normali” delle case blasonate, che comunque costano ben di piu’ delle cinesi, non mi pare siano cosi’ “preziosi” di contenuti e fattura…

      Insomma: Ric, a te che ci sei stato, cosa ti e’ rimasto impresso al di la di quello che hai gia’ anticipato in home?

    • #22148
      Mastic
      Amministratore del forum

      Cosa mi è rimasto? Primo che sono vecchio e non più adeguato ai nuovi motociclisti. A loro piacciono moto che a me piacciono poco. Quindi, l’ho scritto, comprerei la Triumph Speed Triple 1200 a occhi chiusi. Inaspettatamente mi è piaciuta la Guzzi. Perché è coraggiosa. E basta con questo small block da 43 cavalli. Hanno fatto un motore grosso con 115 cavalli. Era ora! Hanno pure girato le teste, per darci un’aria diversa.
      Le nuove moto sono cheap, di media cilindrata, di medie prestazioni, e con motori bicilindrici in linea che sembrano centrifughe quando dai il gas.
      A prima vista m’è sembrato un Eicma deludente. Non per l’assenza di diverse case: quella era annunciata. Piuttosto perché le case presenti hanno presentato poca roba interessante. Ho la sensazione che in questo momento di incertezza, nonostante il mercato che va forte, si preferisca non esporsi troppo. E allora vai magari si fa un restyling. E di nuovo sul serio c’è poco. Perché per fare roba nuova servono investimenti. E se poi il mercato si ferma perché…perché…perché???
      Poi, fatto un giro più attento, mi sono reso conto di quanto ho scritto nell’articolo. Vale a dire che è un Eicma per i nuovi motociclisti. È un Eicma adeguato al mercato. Offre quello che la maggior parte del pubblico chiede. Pensa che un amico mi ha detto: “abbiamo moto di bassa cilindrata e moto di alta cilindrata troppo prestazionali. Aspettati che anche la nostra casa faccia a breve un 400. Perché oggi la gente quello vuole“.
      In sé non è un male. Solo che io ho una Tuono bicilindrica che fino a 4mila giri strappa e su diventa una poesia. Come faccio a capire il sound delle lavatrici?

      P.S. L’errore che si fa è pensare che i cinesi non sappiano fare le cose in maniera occidentale. In realtà forse non gliene frega(va) niente. Anche perché il grande mercato è il loro, non il nostro.
      Quindi CFMoto, una delle più occidentali case cinesi, ha presentato un prototipo che non è tanto un prototipo, una moto sportiva senza mezze misure con il motore KTM 890. Hanno già la MT800 con il motore KTM. Sono arrivati e si prenderanno una bella fetta di mercato.

      • #22149
        sec
        Partecipante

        … eh ma io te lo dico da una vita che le “vecchie” sono meglio 😀

        A differenza di te, a me fa piacere la virata “filosofica”. Solo che ora ‘sta roba andrebbe riempita di contenuti, se il mercato lo vorra’ e, come dici tu, se ripartono gli investimenti.
        Sai come la penso: roba di qualita’ con prestazioni adeguate alla strada. Che non significa equipaggiamento mediocre, motori poco ispirati e plastica dappertutto.
        Ormai il bicilindrico in linea domina incontrastato. Che e’ un male, ma e’ economico ed a loro va bene cosi’.
        … alla fine… guardo la cartella tecnica del 748 – che in passato mi avete perculato in abbondanza – e noto che con i suoi novantaqualcosa CV si fuma un buon 80% (e sono buono…) della produzione attuale, anche di pari o superiore cilindrata e caratteristiche. Ed ha un equipaggiamento sontuoso: motore a V, desmo…

        E’ un mondo in evoluzione, hai ragione (e noi siamo vecchi). Pero’ mi chiedo quanto possa evolversi, dato che tra 10 anni sara’ tutto finito per la roba a combustione…

    • #22151
      lukethebike
      Moderatore

      Le cose più belle (per me).
      -APRILIA RS660 Trofeo – Avere 20 anni di meno era mia! G-R-A-N-D-I-O-S-A. (e la Motor America tribute…)
      -La colorazione del 30° del CBR1000RR-R – Da lucciconi agli occhi.
      -Morini 6 1/2 STR – Sarà che la mia prima moto “vera” era il Corsarino ZZ…
      -Il Teaser Hornet.
      -Lo Stand Piaggio
      -Lo Stand Honda
      -Lo Stand InMoto-MotoSprint

      Le cose più brutte (per me).
      -Guzzi V100 Mandello – Non riesco a farmela piacere. Teste Girate? Si dall’altra parte. Con gli scarichi che raccoglieranno di tutto poi…
      -Aprilia Tuareg – Delusione vederla da vicino per la qualità tirata proprio via dei particolari. A Cominciare dai blocchetti della De Agostini in scatola di montaggio! Però andrà sicuramente bene e sarà un successo. Le prove parlano di grande dinamica.
      -Le Cinesi – Mah. Non riesco a farmele piacere. Alla fine per farne una bella hanno scopiazzato una Supersportiva facendo shopping fuori dalla Cina. La faccio pure io in garage così… Ma comunque messa di fianco alla RS660 la CFMOTO fa ridere…
      -Il T-MAX – Honda ADV750 e Forza750 Ringraziano. Non basta metterci le frocerie. Il Tamar-Sport vecchio era forte! Eddai! Mettetegli un bel motorone bombardone chessò, a 3 cilindri!

      • #22152
        sec
        Partecipante

        Ma comunque messa di fianco alla RS660 la CFMOTO fa ridere…

        beh… premetto che anche a me stuzzica piu’ la RS660. Sara’ la familiarita’ col marchio… sara’ un pregiudizio… e sara’ il fatto che quel motore (in rapporto alle caratteristiche intrinseche leggi cilindrata ed architettura) sputa fuori delle prestazioni assolutamente non insignificanti. Anche perche’ – quando la fasatura e’ irregolare – almeno il sound non e’ da centrifuga come dice Ric. Il sound… poi ci sarebbe da verificare la personalita’…
        Pero’ la CF non sfigura mica tanto. Ha comunque un KTM dentro al telaio ed una dotazione probabilmente superiore almeno nel comparto freni/sospensioni.
        Pero’ non l’ ho vista da vicino, quindi i dettagli non li posso valutare.

        Piuttosto… Luke, ma che aria tira in fabbrica in epoche come questa? C’e’ fermento, si guarda avanti e si parla di futuro o ci si limita (come pare essere) a permutare motori ed equipaggiamento in attesa di evoluzioni? Io proprio non riesco a capire cosa possa girare in testa ai produttori, in questo momento.
        Fare un motore ed euipaggiarci piu’ modelli e’ una cosa che si e’ sempre fatta… ma non ai livelli di oggi. Per non parlare del fatto che ci si e’ standardizzati sulle cose piu’ economiche in assoluto…
        Lo dici anche tu parlando della Tuareg…
        Anche perche’ – non dimentichiamolo – in realta’ le case europee un po’ di downsizing “mascherato” lo fanno pure loro. I modelli piccoli es BMW o KTM sono di fatto prodotti indiani. Di europeo e’ rimasto solo il marchio sul serbatoio.

    • #22153
      lukethebike
      Moderatore

      Non so cosa passa nella mente di altri costruttori.
      Le fabbriche però sono solo il braccio produttivo. Non pensante e non strategico.
      Per quello ci sono l’R&D e le Vendite.
      Tuttavia si pensa lontano e lontanissimo anche. addirittura fino al 2050…
      Non ci si limita alla semplice trasposizione di motori. Questo sicuro.

      Il fatto di condividere le stesse basi è necessario per bilanciare i Costi con i Ricavi.
      Questo perchè non esistono Aziende che fanno beneficenza. Almeno io non ne conosco. A parte le ONLUS…ma anche quelle a volte…
      Tutti devono produrre Ricavi. Altrimenti…kaput.
      Poi le Aziende si differenziano nel modo di come vogliono raggiungere i profitti ed il successo di mercato.

    • #22155
      Fonso
      Partecipante

      Premetto che non ci sono stato,
      ma la moto che più avrei voluto vedere dal vivo è la MV Lucky Explorer Project 9.5.
      Sarà l’età… non vedo di buon occhio le ItaloCinesi, ma devo dire che la nuova Benelli
      800 sembra una giocattolo che venderà parecchio…

      • #22156
        sec
        Partecipante

        si, anche io credo che la Lucky Explorer vendera’ benino. Sono curioso di vedere quale dei due modelli avra’ piu’ successo…
        Non sono sicuro ma credo che la 9.5 sia piu’ “italo” che “cinese”, perche’ il motore pare sia derivato dal loro stesso 800 3 cilindri.
        Come andra’ – e sopratutto quanto facile sara’ conviverci – non si sa… ma belle sono belle. “Lievemente classicheggianti”, anche in contrasto con il solito design MV che e’ di tradizione italica ma in genere piu’ sofisticato ed aggressivo. Queste mi sembrano piu’ “normali”, senza che sia necessariamente un male.

        Parlando di design… va spezzata una lancia a favore di Ric, perche’ quella Speed Triple e’ davvero bella e sopratutto interessante. Sono sempre state belle e sono sempre andate stupendamente. Questa ti fa storcere un po’ il naso perche’ al di la delle apparenze e’ molto simile alla precedente ma ha perso il doppio faro che era una caratteristica immancabile di tutta la famiglia, comprese le piccole. Pero’ sulla carta e’ una bomba ed ha il particolare intrigante di avere i mezzi manubri, che di fatto la rendono assai piu’ sportiva.
        A me piace ….MOLTO 😉

    • #22167
      Mastic
      Amministratore del forum

      Intanto in home ho pubblicato un pezzo sull’aerodinamica delle moto viste in eicma. Sono spunti che mi ha dato l’amico Remmerie. Interessanti, anche se lui ormai lavora per MV e… ovviamente ha molto parlato di quelle

Visualizzazione 5 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.