698, Buona alla prima? Quasi si

Home Forum Motoskills – Forum Motoskills – Le nostre prove 698, Buona alla prima? Quasi si

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Post
    • #26247
      Bobpezzadoo
      Partecipante

        Chiedendo scusa per quell’oscenità del “quasi si”, ho avuto la possibilità di provare la nuovissima e inedita Ducati 698 Hypermotard mono.
        Premetto che in un quarto d’ora non puoi provare una moto, però dalla mia ho che sono 20 anni che guido questa tipologia di moto e seduta e impostazione di guida sono cose già ampiamente assimilate.
        Visto che ho in garage una Husqvarna 701 comprata nuova del 2022 (anch’essa euro5) posso parlare della rossa di Borgo Panigale confrontandola con la austro/svedese.

        View post on imgur.com

        Partendo dall’analisi statica bisogna solo inchinarsi a Ducati che ha sfornato un prodotto rifinitissimo in senso assoluto ma in confronto alla concorrenza di moto spartane il divario aumenta: plastiche, colorazione, strumentazione, scarico e paracalore hanno una qualità che si vede anche da lontano, la sella è un capolavoro e la strumentazione è per la categoria completa e perfettamente leggibile, paragonandola a quella della Husky, quest’ultima ne esce con le ossa rottissime, ad esempio: come contagiri c’è un “8” che più si accelera e più gli “8” aumentano, credo che il fuorigiri sia a sei “8” in fila, oppure il cablaggio dietro il faro che arriva sotto sella è convogliato in un corrugato da elettricista.

        Ma ci sta, il motard è duro e puro e il 698 si rivolge ad un pubblico più attento all’immagine.

        View post on imgur.com

        Una volta messo in moto il timbro del motore riesce ad essere piacevole ma allo stesso tempo civile, borbotta senza incertezze, in sella si ha la sensazione di essere ancor più sulla moto che con la mia, il centimetro di differenza per l’italiana sembra di più e non si capisce perché, visto che più o meno si tocca con i piedi allo stesso modo.
        Io che ho sempre apprezzato il fatto di stare sulla moto e non nella moto con la mia Husky, ho trovato una che mi fa accentuare questa sensazione. Prima dentro e via, la moto sale di giri regolarmente, nei primi metri non riuscirebbe a mettere in difficoltà il neofita, bella liscia ma non corposa, senza nessuna botta alla schiena, allora riprovo in un piccolo allungo e il mono sale di giri con una buona spinta, non con una risposta goduriosa del mio 690 di Mattighofen, allora riprovo, stavolta scendo di due marce, per me amante della coppia è innaturale, spalanco e finalmente sento 70 e oltre cv dichiarati, però sono oltre i 9000 giri, non ha senso guidare un motard entrando in curva a quei regimi e quindi non è un motard…. Allora provo a darci una sua connotazione, provo a cercare una nicchia per lei, esamino attentamente tutto e il risultato è che la moto ha un mondo tutto suo.
        Capisco che il sentirmi come mai in cima alla moto è dovuto all’interasse più corto con un canotto di sterzo più chiuso e che i 7,5 kgm a 6500 giri della mia sono molto più godibili dei 6,4 a 8000.

        In una battuta una sembra una moto da cross con cilindrata più piccola e ruote da 17 e l’altra una derivata da un grosso enduro racing.

        Quindi: quasi buona alla prima, brava comunque mamma Ducati.

        Un po’ di foto della moto

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

        View post on imgur.com

      • #26253
        Mastic
        Amministratore del forum

          Gran bel lavoro @bobpezzadoo!

      Visualizzazione 1 filone di risposte
      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.